Evocazione spirito guida, 2 PARTE

di Anna Fraddosio Commenta

Nella prima parte di questo articolo, abbiamo spiegato a cosa serve questo tipo di evocazione, abbiamo visto quali oggetti occorrono per l’evocazione, quale giorno è meglio eseguirlo, e l’importanza della preparazione del luogo e di noi stessi. Oggi vedremo come si proseguirà con la realizzazione dell’evocazione, quali saranno i gesti da fare, e le parole da dire per evocare l’aiuto di uno spirito guida.

Vorrei fare una premessa prima di continuare a spiegare l’esecuzione dell’evocazione, che al contrario di quanto si pensa, lo spirito guida non è di nostra proprietà, non è un angelo custode che vi segue passo per passo, ma è uno spirito elementale che noi richiamiamo per darci una mano e illuminarci la strada verso la chiarezza dei nostri dubbi e quindi verso la serenità e l’auto realizzazione del nostro Sè, quindi raccomando massimo rispetto durante la “chiamata”.

Preparazione degli strumenti prima dell’evocazione

Il giorno e l’ora dell’evocazione saranno di Mercoledì, nell’ora di Mercurio. Prima di iniziare l’evocazione, dovremmo preparare gli strumenti, i quali non devono essere messi a casaccio sull’altare, ma ogni cosa deve avere un suo posto stabilito. Quindi, se volete, potete aprire un circolo magico, per mantenere l’energia vostra dentro il cerchio, e avere maggiore forza nel caricare le candele e poi durante la “chiamata”. Fatto ciò, avrete sicuramente stabilito la posizione dei punti cardinali e le offerte rispettive agli elementi, se invece non l’avete fatto, ponete per ogni punto cardinale (senza necessariamente aprire il cerchio) la ciotola di terra a Nord, l’incenso di Mercurio a Est, una candela per il Sud, e la coppa d’acqua verso Ovest. In modo tale, avrete già eseguito parte del rituale.

Ora dovrete prendere la candela in onore dello spirito guida, incidere con l’ago o con la pietra/cristallo appuntita, ciò che desiderate faccia lo spirito guida per voi, quindi “Chiarezza”, “Aiuto”, “Serenità” ecc.. Fatto ciò, ponete davanti a voi, il sigillo di Mercurio, prendete la candela e strofinatela con l’olio, guardando intensamente il sigillo e pensando al vostro scopo, a ciò che desiderate di più. Bene ora avrete la candela perfettamente caricata e collegata direttamente agli spiriti del pianeta Mercurio. Con lo stesso olio, caricate le tre candele viola e le tre candele bianche pensando sempre allo scopo e allo spirito guida.

Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>