Il colore verde nella magia

di Marina Commenta

Colori e colori! Ce ne sono davvero tantissimi, basti pensare all’arcobaleno e tutti possono avere un ruolo nella magia, nella preparazione di pozioni magiche e di incantensimi, ma anche di amuleti e quant’altro.

Conoscere il senso e il significato di un colore ci permette di utilizzarlo a piacimento nei momenti in cui ci serve. Per questo stiamo scrivendo un articolo su ognuno, in modo da fornirvi quante più informazioni possibili sul mondo magico dei colori.

Oggi, come vedete dal titolo si parla di verde. La prima cosa che viene in mente di verde, forse perchè da sempre associato ai dollari, è il denaro e infatti è così, il verde è il colore del denaro e della prosperità.

Non si limita però a questo. Chi cerca lavoro dovrebbe orientarsi su questo colore che rappresenta l’occupazione. Anche chi desidera dei figli può utilizzare il verde: è per la fertilità. Evitatelo invece se non intendete averne! Il verde è poi un colore degli elementi della Terra.

Il significato però più intrinseco e utilizzato è quello che riguarda il denaro e quindi ci sono molti incantesimi e pozioni che sono indirizzate al suo ottenimento. Non solo per trovare lavoro e guadagnare, ma anche per farsi pagare il dovuto.

Ai giorni nostri, con tutte le persone che hanno crediti di denaro che non riescono a riscuotere non sarebbe davvero male! E visto che denaro è anche sintomo di successo, il verde rappresenta anche questo, come gli affari e il lavoro più in generale.

Moltissimo, come dicevo, sono gli incantesimi che si possono fare per ottenere denaro, sia che esso ci sia dovuto da altri, che ci voglia un maggior reddito annuale. Per farlo si seguono rituali ben precisi, molto spesso utilizzando candele di colore verde. Tenerne una in ufficio non sarebbe poi così male, non credete? Oppure vestitvi di verde qualche volta e per andare a chiedere l’aumento! Non si sa mai che lo otteniate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>