Inni a Diana, evocazione dello spirito, fortuna e potere

di Morgana 1

 Oggi torneremo ad imparare alcune lodi ed inni alla Grande Dea Madre Diana. Inni per devozione, invocazione, per richieste di aiuto, insomma un modo differente di rendere grazie e chiedere aiuto a Diana.

Il primo canto che vi proporrò è esplicitamente indicato per sollecitare il benessere materiale, la fortuna.

– Inno Orfico Fortuna
Qui, Fortuna: ti invoco con preghiere, buona regolatrice,
mite, protettrice delle strade, per i beni felici,
Artemide che guidi, di gran nome, nata
dal sangue di Eubuleo, che hai gloria imbattibile,
sepolcrale, sempre in movimento, cantata dagli uomini.


In te infatti la vita dei mortali è sempre varia:
perché agli uni prepari abbondanza molto ricca di beni,
agli altri cattiva povertà agitando collera nell’animo.
Ma, dea, ti supplico di venire benevola alla vita,
piena di ricchezze per i beni felici.

Il secondo canto è indicato per evocare ed invocare due cose: il coraggio e la forza necessaria per affrontare ogni situazione difficile in qualsiasi ambito vi occorra un aiuto.

– Inno Orfico di Melinoe
Invoco Melinoe, fanciulla ctonia, dal peplo color croco,
che presso la foce del Cogito l’augusta
Persefone generò ai sacri letti di Zeus Cronide,
alla quale l’ingannato Plutone si unì con scaltre astuzie,
e con l’ira di Persefone tirò fuori un’apparenza dal doppio corpo,
che rende folli i mortali con apparizioni brumose,
rivelando l’impronta della forma con visioni strane,
talora ben visibile, talora oscura, si accende di notte
in attacchi ostili nella notte tenebrosa.
Ma, dea, ti supplico, regina di sotterra,
di far uscire dall’anima la follia verso i confini della terra,
mostrando agli iniziati il sacro volto benevolo.

Il terzo canto ha un potere materiale e spirituale, ma anche di affermazione e approvazione, di comando e direzione

– Inno Orfico alla Natura
Natura, Madre divina di tutte le cose,
Madre degli Dei e degli uomini mortali,
origine di tutto, gioioso piacere,
nume operoso che tutto nutri
e fai lieta la vita.
Dea generosa che tutto indomabile domi
e conduci a buon fine e tutto distruggi,
fulgida dominatrice, comune a tutti
eppur tu sola non accomunata.
Splendida, gioiosa ed infinta,
gradita, varia, affabile, feconda ed operosa.
Che di fiori ti vesti e porti frutti
e di belle stagioni ti allieti.
O vergine nutrice dalle amabili chiome
dai seni ricolmi e dalla sorte felice,
impulso generante, abile, prudente.
Tu che in tutto ti effondi ciclica
e in molte forme appari.
Vita immortale, provvidenza eterna,
Tu sei tutte le cose. Tu sola queste cose produci.
Ti prego Dea: portaci la pace e la diletta armonia,
la ricchezza felice e la salute sovrana.

fonte

Commenti (1)

  1. ma funzionera’?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>