Invocazione o Evocazione, la differenza

di Anna Fraddosio Commenta

Oggi parleremo della netta differenza tra il termine Evocare e Invocare, molti noi sbagliano o non sono a conoscenza del significato corretto delle due parole, è bene sapere, specie per chi pratica la magia, che sono cose ben distinte e che chi non è a conoscenza del significato potrebbe avere cattive sorprese durante i riti. Premetto e sottolineo innanzitutto che dovrete sempre sapere con precisione chi state Invocando o Evocando, facendo attenzione a che energie state smuovendo, per non correre rischi di nessun genere.

L’evocazione spirituale di un entità sia che essa sia benigna o maligna si presenta sempre al di fuori del corpo del praticante, sotto forma di energia, infatti con l’evocazione non c’è mai una connessione diretta con lo spirito che si è chiamato, non verrà mai a contatto con il nostro corpo, ma potremmo solo vedere o percepire l”entità.

L’invocazione è ben altra cosa, l’entità che si chiama entra direttamente a contatto con il nostro corpo e con la nostra anima, diventa parte di noi ed entra letteralmente dentro di noi. Lo spirito usa la nostra voce per comunicare, che in quel momento può cambiare e mutare diventare più cupa o più profonda, usa il nostro corpo per muoversi, il praticante però rimane comunque sempre cosciente e vigile, ma deve avere un energia abbastanza forte per non crollare dopo che l’entità lascia il corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>