La magia per un viaggio tranquillo

di Anna Fraddosio Commenta

Dato che siamo nel periodo estivo e tutti vorremmo una bella vacanza, ed un viaggio rilassante e piacevole, oggi vedremo un incantesimo per assicurarvi un viaggio tranquillo senza problemi o gravi inconvenienti. Per prima cosa vediamo quali erbe e pietre sono adatte, e a quali Dei chiedere aiuto per la protezione del viaggio.

Le erbe

Queste erbe sono utili ad alleviare i disturbi comuni dei viaggiatori.
Crespino: antiparassitario
Camomilla: nervi
Finocchio: digestione
Zenzero: nausea
Ginseng: jetlag
Menta piperita: dissenteria, bruciore di stomaco.

Le pietre

Queste pietre servono per evitare i pericoli durante un viaggio, potete portarle con voi almeno una di queste:
Ambra
Ametista
Chiastolite
Agata dendritica
Giada
Cianite
Malachite
Pietra di luna
Diaspro giallo

Divinità maschili

Non sono molti gli dei associati ai viaggi, ma potete invocare uno dei seguenti:
Ganesha: viaggio generico
Ermes: viaggio generico
Mercurio: viaggio genirico
Nettuno: viaggio per mare
Poseidone: viaggio per mare

La divinità femminile legata ai viaggi è l’unica e sola Atena, che vi proteggerà durante il tragitto, se la invocate in questo incantesimo.

Incantesimo per il viaggio tranquillo

Occorrente

Una candela viola
Incenso di sandalo
Una pietra da viaggio
Un pezzo di radice di consolida maggiore
Un sacchetto rosso
Pergamena
Una penna viola

Procedimento

Questo incantesimo va eseguito ovviamente giorni prima della partenza, meglio in una notte di mercoledì nell’ora di Saturno. Aprite il cerchio come vi è solito fare, accendente la candela e l’incenso ed invocate il dio o la dea che avete scelto per la vostra protezione, ad esempio:

“Ermes, signore dei viaggi,
ti prego di accompagnarmi.
Guida i miei passi
e aiutami a evitare ritardi
e incidenti.
Concedimi un viaggio sereno”.

Infilate la pietra e la radice nel sacchetto rosso, scrivete, poi, sulla pergamena la destinazione, i nomi di tutti i viaggiatori e questa formula:

“Questo sacchetto è il mio talismano.
Possa esso proteggermi durante il viaggio.
Possa guidarmi lungo un sentiero sicuro
senza privarmi dell’avventura.
Possa evitare ritardi senza
impedirmi di trattenermi quando lo desidero.
Lo chiedo senza cattive intenzioni.
Se male non faccio, farò quello che che voglio”.

Mettete la pergamena nel sacchetto, ora tenendo il sacchetto tra le mani, visualizzate voi stessi mentre viaggiate senza intoppi, sentendovi calmi e al sicuro. Dopodiché ringraziate Ermes per il suo aiuto con queste parole o simili:

“Ermes, signore dei viaggi,
ti ringrazio di avermi assistito stanotte.
Ti prego di manifestarti di nuovo
quando partirò,
e di accompagnarmi finché
non farò ritorno a casa sano e salvo.
Sii benedetto”.

Chiudete il cerchio, lasciate bruciare completamente la candela, mettete il sacchetto rosso tra i bagagli o tenetelo in tasca o comunque accanto a voi durante il viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>