L’invocazione di Lilith

di Anna Fraddosio Commenta

Lillith, la dea della sessualità, prima moglie di Adamo, colei che odia e fa soffrire gli uomini, a lei dedicato questo incantesimo sessuale.

Molti sono gli incantesimi per l’amore puro e romantico, ma oggi mi rivolgo alle persone che vorrebbero solo una storia o più storie di sesso, quindi vedremo un invocazione per chiedere favori alla Dea nera del sesso, Lilith. Preciso, però, che gli uomini non possono assolutamente utilizzare questa invocazione perchè rischierebbero di restarne succubi o peggio.


Occorrente

Tanti nastrini neri
Un nastrino nero più largo con ricamo o disegno che simboleggia Lilith
Piccoli campanellini
Due campanelli più grandi
Una candela nera
Una candela bianca
Una mistura di incenso (legato alla divinità)
Carboncino
Specchio
Velo nero.

Procedimento

Innanzitutto prima di procedere con il rituale, legate i campanellini ai nastri neri, in tutto dovrebbero essere cinque, uno dovrebbe essere più lungo perché andrà legato alla vita.

Durante una notte di Luna Nuova o Nera, spogliatevi completamente, e legate il nastrino più largo ricamato sulla fronte, e i nastrini con i campanelli ai polsi, alle caviglie e intorno alla vita. Accendete , ora, il carboncino e fate bruciare un po’ di incenso, accendete anche le candele, prima la bianca poi la nera, e ponetele in modo tale che siano al sicuro da qualsiasi movimento possiate fare durante il rituale. Ora concentratevi e visualizzate la Dea in tutta la sua bellezza e dite per tre volte:


“Lilith, regina delle tenebre che dai vita ai draghi siderali,
Luna nera che solchi il cielo come astro errante,
proteggici con le eteree ali di vampiro celeste.

Regina della notte, squarcia i veli delle nostre menti ali argenei desideri occulti.

Incubo stellare, brucia il nostro corpo alla potente estasi della verginale lussuria.
Invisibile cometa dalla lunga chioma nera, serra i tuoi capelli
come tentacoli ardenti sulle nostre carni.

Nuvola oscura, avvolgici in un amplesso cosmico nelle spire del serpente eterno.
Lilith sprofonda il nostro essere negli abissi tenebrosi del caos
per esplodere di nuovo nelle essenze infinite.”

Prendete adesso i campanelli tra le dita, avvicinatevi all’incenso che brucia, e scuoteteli, poi ponetevi in piedi in modo da avere il braciere sotto di voi e allargate le gambe cosicché i fumi dell’incenso avvolgano tutto il vostro corpo, e in particolare le parti intime.

Chiudete adesso gli occhi e concentratevi sulla Dea , affinché sia a voi propizia. Riaprite gli occhi e allontanatevi dal braciere e sdraiatevi in terra o sul letto o sul divano se presenti nella stanza. Adesso chiudete nuovamente gli occhi e lasciatevi andare alla forza che avvertite in voi e in tutta la stanza, eseguendo tutto ciò che il vostro corpo vi suggerisce. Proverete la sensazione di un vortice caldo che si espande fino alla zona genitale, una grande eccitazione erotica e un senso di dominio sull’oggetto del rituale. Terminata questa fase,alzatevi lentamente,congedate la Dea ringraziandola per la sua presenza e spegnete con l’acqua prima l’incenso e poi le due candele, prima la bianca e poi la nera. Non celebratelo quando avete il ciclo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>