Magia bianca e nera, alta e bassa, scopriamola insieme

di Marina 8

La vera magia comprende si al magia bianca che quella nera, la prima è benigna, la seconda, al contrario è maligna. Questo tipo di suddivisione è nata all’inizio, quando si credeva che la magia fosse da attribuire a creature soprannaturali che potevano essere benefiche o malefiche.

Ancora oggi viene intesa in questo modo: se fa del bene è magia bianca, se viene utilizzata per nuocere è magia nera. A loro volta queste due classificazioni possono essere suddivise in magia imitativa o simpatetica o magia per contagio. Facciamo degli esempi per chiarire meglio il concetto.

La magia imitativa è quella, come dice la parola, che imita, ad esempio uno stregone che imita con l’argilla il corpo di una persona, oppure la radice di ginseng che assume una forma che assomilia all’uomo e ne cura l’imptenza. La magia per contagio, invece, funziona per la legge della contiguità: le parti connesse continuano a mantenere un grado di affinità tra loro anche se poi vengono separate.

Ancora, per alcuni studiosi, la magia viene distinta tra alta e bassa. Vediamo la diffrenza tra le due. L’alta magia sono le azioni svolte all’interno di un sistema di principi magici. Ne sono un esempio l’indovino che utilizza l’astrologia, oppure l’alchimista che ripete formule e riti utilizzati da tanti prima di lui. Queste pratiche richiedono spesso l’utilizzo di complicati cerimoniali ed hanno lo scopo di elevare le persone che vi partecipano.

Sono atte al raggiungimento di stadi più elevati di padronana di sé, dell’ambiente circostante, e cercano di portare l’uomo oltre i suoi limiti. La bassa magia, invece ha uno scopo ben più ristretto. Mira all’ottenimento di un vantaggio terreno e personale, è molto meccanica. Il mago compie un’azione e a questa corrisponde una “reazione”, ovvero ad un risultato specifico. Ancora oggi sono praticati tutti i tipi di magia.

Commenti (8)

  1. TUTTE LE MAGIE SONO DI SATANA COSI ‘ ANCHE I RITI E FILOSOFIE
    ORIENTALI . TUTTE HANNO L’OBIETTIVO DI TRASCINAREPIU’
    ANIME ALL’INFERNO CHE E’ ETERNO

  2. Ma cosa stai dicendo!!! La magia è intorno a noi, la stessa vita è una magia, il sole è una magia così come il fatto che scaldi i nostri corpi, la magia è un bene antico migliaia di anni, bisogna solamente saperla usare. L’inferno e satana lasciale ai satanisti o simili, noi pagani, wicca etc non usiamo violenza contro nessuno, non facciamo del male, semmai il contrario.

  3. la magia non esiste. le filosofie orientali non sono magia di alcun genere, sono storia come lo è la filosofia greca. la vita è opera di Dio o degli dei della natura, per chi crede nel paganesimo. .

  4. la filosofie orientali sono storia, come lo è la filosofia greca. la vita è un magia, ma in senso metaforico, perchè essa è un dono dato da Dio o dato da chiunque Dio o religione voi crediate, ma non di certo dalla magia.

  5. @ nessuno:
    Non voglio di certo costringerti a pensarla come me, ma sappi che la magia è vecchia come lo stesso universo.

  6. La magia siamo noi ognuno di noi è un essere mago in quanto energia materializzata dell’universo, allineandoci con tutti gli elementi dell’universo il nostro pensiero crea le cose basta solo crederci. Questa è la vera magia un forte intento di pensiero pieno di energia buona. Ciao Morgana un bacio scrivimi sulla mia mail ti rispondo.

  7. la magia esiste e come io loso di celto

  8. Come disciplina, la magia esiste; naturalmente le divergenze riguardano la magia intesa come potere ecc., e quindi se quella sia una disciplina valida. Logicamente e paradossalmente allo stesso tempo, le posizioni magico-occultistiche ed esoterico-iniziatiche non sono condivise – almeno non molto – né dalla scienza né dalla religione, perché (e tuttavia) si collocano in un approccio intermedio: vedi espressioni come “scienza dello spirito”, “scienza sacra”. Qui poi è necessario distinguere fra la produzione letteraria di magisti con una tendenza moderna/scientifica come Rendhell o prima di lui Kremmerz, Levi, e i maghi a pagamento o libracci vari. Questo sul piano teorico. Nella pratica, delle conferme si otterrebbero anche… diciamo che può essere necessario valutare se/quanto siano oggettive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>