Preghiera a Giunone

di Malvi Commenta

Giunone è una divinità della mitologia romana, legata al ciclo lunare dei primitivi popoli italici. Da sempre punto di riferimento importante, non stupisce che a lei sia stata rivolta una preghiera che si è tramandata fino ai giorni nostri.

Giunone era anche considerata come la protettrice degli animali: in particolare era a lei sacro il pavone. Ancora, Giunone era anche l’antica divinità del matrimonio e del parto, spesso rappresentata nell’atto di allattare.

Preghiera a Giunone

Iuno Regina te precor quaesoque uti dies mihi domo familiae nostrae
firmitatem ac felicitatem in opere nostro. Ita est.
O Giunone Regina, ti prego e supplico di donare a me e alla casa della nostra famiglia
stabilità e prosperità nel nostro lavoro. E’ andata.

Iuno Covella sive quo alio nomine te appellare volueris te precor quaesoque uti dies mihi domo familiae nostrae bonam salutem et felicitatem in opere nostro. Ita est.
Giunone Covella o in qualsiasi altro nome tu voglia essere chiamata, ti prego affinchè doni a me e alla casa della nostra famiglia buona salute e felicità nelle nostre opere. E’ andata.

Salve Iuno Regina Te precor uti sis volens mihi propitius. Tibi offero hoc thus. Ita est.
Salve Giunone Regina. Ti prego affinchè tu mi sia propizia. Ti offro questo. E’ andata.

Ti potrebbe interessare anche:

Inni Orfici a Giunone

Inno Orfico alla Fortuna

Inno Orfico alla Natura

Il Giorno Pagano della Memoria

Canto a Diana

La preghiera latina a Giano

Giano, tutto quello che c’è da sapere sul dio degli inizi

La Festa di Giano nel calendario esoterico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>