I riti dello Samhain contro i problemi

di Marco Valeri Commenta

Lo Samhain è sempre più festeggiato in tutto il mondo. Diverse culture ne entrano a contatto ogni anno, dalla cultura celtica che ne festeggia il capodanno, alle diverse feste commerciali legate ad Halloween fino ai quelli che sono i sostenitori della magia, dalla magia bianca alla magia nera, che vivono la notte tra il 31 ottobre ed il 1° novembre per dare vita a dei veri e proprio rituali ed incantesimi. Un rito molto particolare per lo Samhain è il seguente:

preparare la stanza in cui si vive o si dorme con della frutta di stagione, dalle mele al melograno, dalle classiche zucche spaziando anche con ortaggi vari come le zucchine. Rivestita la camera con questi prodotti, prodotti fondamentalmente autunnali. È possibile prendere dei classici fiori dello stesso periodo dell’anno, dai crisantemi alla calendula. Dopo aver adibito la vostra stanza con questo materiale, si è pronti a procedere con il rituale. Infatti a questo punto si deve analizzare con attenzione quello che è un aspetto della propria vita che non va bene, un lato della nostra esistenza che si desidera cambiare intensamente, un qualcosa che ci tormenta e di cui vorremmo fare decisamente a meno.

Dopo aver individuato questa spina che ci si porta dietro, va scritto il medesimo problema su un pezzo di carta (valgono anche i semplici stati d’animo come la tristezza, la rabbia, i vizi e così via). A questo punto si può mettere il foglio di carta vicino ad una candela che accenderemo. Meditare sul problema scritto sulla candela fino a quando questa non sarà definitivamente consumata.

Photo Credits – LEON NEAL – AFP – Getty Images – 187005390

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>