Rituale per l’amore perduto

di Anna Fraddosio Commenta

 Se desiderate a tutti i costi, riavere l’amore perduto questo rituale che vi mostrerò oggi fa per voi, ma, come raccomando sempre, quando vi mostro gli incantesimi di magia rossa, dovete stare bene attenti a ciò che desiderate, sono solitamente contraria a tutto ciò, perché l’amore non deve essere comandato dalla magia, deve essere una cosa che appunto nasce e cresce dal cuore. Detto ciò vediamo cosa occorre per il rituale.

Occorrente

Bulbo di cipolla
Un vaso nuovo
Terra fertile
Un foglio bianco
Pennarello rosso
Tre candele di miele

Procedimento

Prima di iniziare il vero e proprio rituale, prendete il foglio, purificatelo, e scrivete il vostro desiderio e i nomi della coppia con il pennarello rosso, dopo di che chiudete il bulbo di cipolla nel foglio scritto, esso lo dovrete tenere chiuso per tre giorni. Iniziate quindi il rituale un martedì di Luna crescente e assicuratevi che il venerdì della stessa settimana ci sia ancora la Luna Crescente. Durante questi tre giorni metterete a forma di triangolo, con la cipolla sul foglio nel centro, le tre candele di miele (precedentemente purificate, consacrate, e caricate dell’intento), e ne accendere una ogni giorno.

Passati questi tre giorni, quindi il venerdì, mettete sia il foglio che il bulbo nel vaso pieno di terra fertile, ed il vaso dovrà essere sistemato vicino alla vostra stanza da letto, orientato verso il punto cardinale in cui si trova la persona interessata.

Curerete questa pianta come se fosse la persona amata, dedicandole un po’ di tempo al giorno, per contemplarla, parlargli, e ovviamente per innaffiarla in modo che cresca sana e forte, ogni volta che vi avvicinerete ad essa, dovrete pensare intensamente al vostro amore e a ciò che desiderate, le sue radici, le sue foglie cresceranno e cosi a poco a poco crescerà anche l’amore delle persona in questione. Quando la pianta sarà completamente sbocciata il rituale sarà terminato, ma attenti, continuate ad avere cura della vostra pianta anche dopo, ringraziandola dell’amore che vi ha donato, non dimenticatevi di lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>