Rituale propiziatorio

di Anna Fraddosio Commenta

In questo momento di crisi economica, e sempre bene farsi dare un aiutino magico con un rituale per la prosperità finanziaria, e oggi ne vedremo uno abbastanza semplice.

Occorrente
Una candela verde o oro
Olio di Patchouli (o olio extra vergine di oliva)
Uno spillo o athame o un pezzo di metallo
Incenso di pino (o foglie di pino)
Foglio di carta verde (o bianco)
Calderone (o coppa per bruciare)

Procedimento:
In un giovedì di mezzogiorno, in Luna Crescente, sistemate sull’altare o sul vostro tavolo che utilizzate solitamente per i rituali, la candela verde o oro (colori per propiziare la ricchezza). Utilizzate una candela lunga e stretta o di quelle piccole e basse, perché poi dovrete aspettare che bruci completamente, ovviamente la candela deve essere nuova. Caricate la candela visualizzando voi con tanto denaro, ricchi e felici, ungete, quindi,la candela con l’olio di patchouli o se non lo avete con dell’olio extra vergine d’oliva, fate dei movimenti d’alto verso il basso, con la base della candela puntata verso voi. Dopodiché prendete uno spillo, o il vostro athame, e scrivete il vostro intento sulla candela, ad esempio denaro, o lavoro, ripassate poi l’olio. Ora accendete l’incenso di pino, se non lo avete bruciate delle foglie di quest’albero, passate la candela tre volte sul fumo dell’incenso, sempre visualizzando l’intento o ripetendo ad alta volte il desiderio.

Su un foglio di carta verde, ma se non lo avete utilizzate uno bianco, scrivete in modo preciso e chiaro cosa realmente volete ottenere. Posizionatevi a Nord, la direzione dell’elemento terra, collegata agli spiriti che donano ricchezza e stabilità, accendete la candela, sempre visualizzando l’obbiettivo, prendete il foglio e bruciatelo alla fiamma della candela e dite:

“Il fuoco della fiamma brucia
l’essenza della parola rimane,
fuoco distruggi, fuoco crea
il mio desiderio si avvera”.

Fate colare un po’ di cera della candela sui resti del foglio, lasciate che la candela bruci completamente, poi potrete togliere tutto. E gettate i resti in un corso d’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>